Ufficio in casa

Lavorare da casa, sogno segreto di ogni professionista, può rivelarsi una liberazione o un’inesauribile fonte di stress, soprattutto quando caos e disorganizzazione prendono il sopravvento.

Disporre di un ufficio in casa permette di risparmiare tempo e denaro: niente code in auto, niente affitto, massima libertà nell’abbigliamento e nella gestione del lavoro; tuttavia proprio questa mancanza di regole può trasformarsi in una trappola.

Dire addio a giacca e cravatta è una bella cosa, ma rimanere tutto il giorno con il pigiama in flanella e le ciabatte di peluche no. La trasandatezza esteriore, la mancanza di orari fissi da rispettare e di colleghi con cui confrontarsi può degenerare in disorganizzazione e lassismo, con pessime conseguenze sul lavoro.


Esempio di ufficio in casa

Qualche regola per lavorare liberi

Evitare di cedere alla tentazione di stare sul divano e al richiamo del frigorifero non è impossibile, basta imporsi poche semplici regole, necessarie per sfruttare tutti i vantaggi di lavorare in casa.

Alcuni suggerimenti per organizzare il lavoro da casa:


  1. Vestitevi adeguatamente: non serve essere eleganti, ma vestirsi in maniera dignitosa aiuta ad entrare nel giusto mood. Jeans e maglione o un vestito comodo ma carino, scegliete qualcosa che indossereste ad un incontro informale.

  2. Datevi degli orari: organizzare il proprio tempo aiuta a darsi un ordine mentale. Ad esempio, potete stabilire che ogni mattina vi dedicherete al lavoro operativo, lasciando le telefonate con i clienti al pomeriggio. In questo modo programmare le scadenze sarà più semplice.

  3. Create un ambiente professionale: l’ufficio in casa deve essere ordinato ed organizzato, possibilmente separato dal resto della casa, così da non perdere documenti e materiale, o peggio, trovarli  ricoperti dai disegni dei bambini.

 

Organizzare un ufficio in casa

Il caos fisico è spesso sinonimo di disordine mentale ed organizzativo: avere un’ottima idea è inutile se poi non trovate il blocco d’appunti per scriverla.

Che abbiate a disposizione solo un sottoscala o una stanza tutta per voi, createvi uno spazio dove potervi concentrare e lavorare senza distrazioni.

Se non potete dedicare una stanza per la vostra attività non preoccupatevi: con qualche piccolo accorgimento anche una parete ed una scrivania possono bastare. Cercate una posizione favorevole, in un punto della casa che non sia troppo affollato o di passaggio, almeno nelle ore che dedicherete al lavoro: una scrivania e una sedia ergonomica sono la base, una lavagna magnetica o di sughero è indispensabile per segnare idee e promemoria e con qualche mensola manterrete schedari e documenti in ordine.

Fondamentale fare attenzione alla luce: lavorare al pc senza la giusta illuminazione affatica e danneggia la vista; aggiungete una lampada da terra o da tavolo per evitare questo rischio.

Uomo al lavoro in un angolo ufficio

Se avete a disposizione un ambiente separato per il vostro ufficio, non dovete sprecare questa opportunità: arredatelo in modo serio e con competenza, scegliendo lo stile che più si accorda con il resto della casa; l’importante è che tutto sia ordinato ed organizzato in modo pratico ed efficiente.

L’ufficio non deve, però, essere asettico e senza personalità, al contrario, è importante che trasmetta chi siete, senza contare che dovrete sentirvi a vostro agio e non in prigione.

Appendete qualche foto personale, senza esagerare, e sbizzarritevi scegliendo quadri o stampe artistiche, oggetti di design e piante, che diano un tocco personale alla stanza.

 

Questo articolo è stato gentilmente concesso da Casa & Affini, il portale dedicato al mondo della casa.